26^ Domenica del t.o. (anno C) – I poveri Lazzaro e la cultura dell’incontro

In questa 26^ domenica del t.o. il Vangelo ci pone davanti ad una parabola che misura la temperatura della nostra fede.

Con Gesù non possiamo illuderci, né barare, la sua parola sconfessa ogni nostro tentativo di crederci giusti, pii, devoti Invano vi alzate presto al mattino, andate a riposare tardi la sera…il Signore ne darà ai suoi amici (Salmo 127)…Non sono i riti, le liturgie, le abluzioni a renderci Suoi amici. Non è il nostro fare le cose di Dio che ci rende uomini e donne credenti, ma semmai fare le cose come Dio, con il suo stile.

Ed ecco che Gesù racconta, ai farisei appunto, la parabola del “ricco epulone”. Uomo senza nome, senza volto, di lui sappiamo solo del suo apparire “indossava vestiti di porpora e di lino finissimo” e si dava “a lauti banchetti”. E sappiamo anche di quanto fosse incurante del povero Lazzaro che stava alla sua porta, piagato e affamato. Ogni giorno si consumava davanti a quella casa un’ingiustizia che scavava un “grande abisso” di indifferenza, di noncuranza, di solitudine… La stessa ingiustizia che si consuma davanti ai nostri occhi, fatta di degrado umano, etico e ambientale (Laudato si’ 56).

La Parabola di Gesù è un invito pressante a ripartire dal nostro cuore – è qui che nascono le cattiverie, le chiusure, le invidie, la grettezza – e a prenderci cura di esso. Un cuore che ascolta è un cuore umile che sa raccogliere i messaggi di Dio, il grido del povero e della madre Terra. E’ un cuore ecologico.

Oggi, giornata mondiale del migrante e del rifugiato, e alla vigilia del Sinodo per l’Amazzonia  la parabola suona come un monito a intraprendere quel cammino di “conversione ecologica” (papa Francesco) che ci fa superare “la cultura dello scarto” e dello spreco e approdare all’incontro solidale e fraterno. Allora ci può essere ancora futuro per la comunità umana e per la nostra Casa comune.

viola mancuso, pme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *