Cappella virtuale

In questo spazio puoi condividere la tua preghiera, la tua riflessione, i tuoi commenti, con noi e con quanti credono nella forza della vita e della Parola.

 

10 thoughts on “Cappella virtuale

  1. g.

    “Questa malattia non è per la morte, ma per la gloria di Dio”.
    Signore,
    quante prove, quanti dolori, quanta paura. Tutte insieme. Senza tregua. Fa’ che, come per Lazzaro, queste prove siano modi per resettare, e ricostruire ciò che sembrava impossibile. Trasforma il dolore in occasione di crescita, di relazioni autentiche che altrimenti sarebbero rimaste immutate per sempre, o sarebbero andate perse. Tu che conosci i cuori, liberaci dal male della paura.
    Sostienici nell’amore e nella paura non farci soccombere.

    Reply
  2. sr viola

    “In quel tempo, i farisei uscirono e tennero consiglio contro Gesù per farlo morire”. (dalla liturgia di oggi)
    Signore Gesù, non permettere che sull’altare delle nostre idee e dei nostri principi sacrifichiamo la persona.

    Reply
  3. sr viola

    Dalla liturgia di oggi.
    Se aveste compreso che cosa significhi: “Misericordia io voglio e non sacrifici”, no avreste condannato persone senza colpa. (Matteo 12, 1-8)
    Signore, donaci una fede autentica, senza formalismi e legalismi, che sia esperienza liberante

    Reply
  4. sr viola

    Dalla liturgia di oggi, San Bonaventura (discepolo di San Francesco)
    In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Mt 11,25-27
    Donaci, Signore, l’umiltà del cuore che ci fa penetrare il mistero della vita e delle cose.

    Reply
  5. sr viola

    Dalla liturgia di oggi
    E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora! Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!». Vangelo di Matteo 11,20-24

    Reply
  6. Antonella

    Se nell’altare del nostro cuore non c’è la pazienza, verrà il vento a disperdere il sacrificio delle opere buone. Dove non si perde la pazienza, si conserva l’unità. (Sant’Antonio di Padova)

    Reply
  7. adinistrator Post author

    Mostrati, Signore;
    a tutti i pellegrini dell’assoluto,
    vieni incontro, Signore;
    con quanti si mettono in cammino
    e non sanno dove andare
    cammina, Signore;
    affiancati e cammina con tutti i disperati
    sulle strade di Emmaus;
    e non offenderti se essi non sanno
    che sei tu ad andare con loro,
    tu che li rendi inquieti
    e incendi i loro cuori;
    non sanno che ti portano dentro:
    con loro fermati poiché si fa sera
    e la notte è buia e lunga, Signore.

    Reply
  8. administrator Post author

    Oggi la liturgia ci invita a riflettere sulle beatiduni come unico ed esclusivo stile di vita del cristiano autentico.
    “La beatitudine però consiste nel credere profondamente che Dio ci ha scelti per essere la gioia, la beatitudine del suo cuore e questo avviene attraverso non vie naturali ma divine. Lasciamo a Dio di giocare nella nostra vita e impariamo a giocarci la vita con Lui: che beatitudine infinita e multicolore, sembra quasi di essere in cielo!”. (fr D. Semeraro)

    Reply
  9. administrator

    oggi signore mi mostri nelle piccole cose le gioie della vita,
    mi prepari la strada e mi insegni la croce che devo abbracciare col tuo amore posso vivere sapendo di essere figlia tua, dammi il tuo cuore solo cosi’ posso amare il mondo, da sola non ce la faccio, tu mi guardi inchiodato e mi dici IO SONO QUI! allora tutto mi sembra possibile….

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *