3^DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO- ANNO B

Mc 1, 14-20
È iniziata la predicazione di Gesù, in questa pagina di Vangelo lo troviamo che percorre le vie di Galilea invitando alla conversione, annunciando: Il Regno di Dio è vicino. La conversione consiste proprio in questo: accorgersi della vicinanza di Dio, della sua presenza nella nostra vita. Il cambiare vita è frutto di questa certezza, è conseguenza del farsi prossimo di Dio.
Così è avvenuto per i discepoli: essi sperimentano la vicinanza del regno di Dio…Gesù passa accanto al loro quotidiano, li vede e li chiama. I discepoli non sono diventati migliori nel momento in cui Gesù ha bussato alla porta della loro vita, ma quando hanno accolto l’invito a lasciare le reti e a seguirlo. Essi hanno permesso a Dio di renderli migliori, diversi, più uomini e pescatori di uomini. E allora Simone e Andrea, Giacomo e Giovanni, si mettono al seguito del Signore, intuendo che qualcosa sarebbe cambiato nella loro vita per sempre.
Ancora una volta in questo veloce susseguirsi di chiamate da parte di Gesù emerge chiaro e insistente il desiderio di Dio di creare un legame, un rapporto, una relazione con gli uomini. Venite con me ripete Gesù, ma non per me, bensì per voi. Vi farò, infatti pescatori di uomini, vi insegnerò l’arte della comunione e della condivisione, darò alle vostre vite un senso pieno, allargherò le reti del vostro cuore e l’orizzonte della vostra mente.
Venite con me, perché voi siete fatti per cose più grandi, voi siete chiamati a vivere e dare la vita, insegnando la via del dono e dell’offerta, fino alla fine, come me!
suor Giuliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *