V^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO- ANNO B

Mc 1,29-39
Oggi il vangelo di Marco ci presenta la giornata tipo di Gesù. Siamo ancora a Cafarnao dove Gesù è circondato dai discepoli e da tanta gente e la sua fama ormai ha raggiunto tutti, soprattutto quelli che hanno bisogno di essere liberati dalle loro malattie. E Gesù che è venuto per questo, proprio per chi ha bisogno di Lui, dona tutto il suo tempo, fino a dopo il tramonto.
Gesù è tutto per l’uomo, ma non dimentica il suo rapporto con Dio, al mattino presto si ritira nel deserto per pregare.
Signore, tutti ti cercano…ma Gesù dice di andare altrove. E’ la prima predica di Gesù: ha insegnato ad andare altrove, oltre, non fermarsi alla prima folla, non illudersi perchè in tanti ci cercano. Andare oltre è l’intuizione che nasce dal suo contatto con il Padre, dal suo ritirarsi in un luogo deserto.
Lo stile di Gesù è inconfondibile, sa esserci per l’uomo bisognoso, sempre, senza calcoli e limiti di tempo ma, nello stesso tempo nulla lo può separare dal suo Dio. Rimanendo con Lui comprende quando è il momento di andare altrove… Altre sfide, altre seti, altre frontiere, altre povertà, nuove e difficili situazioni attendono una presenza di tenerezza e vicinanza. Questo il compito della Chiesa, di tutti i chiamati: comprendere, intuire, quando è il momento di andare altrove, e metterci sulle sue tracce, predicando la bella notizia e vincendo il male.
suor Giuliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *