Non temere ti farò pescatore di uomini!

 

“Non temere…ti farò pescatore di uomini!” È stato questo lo slogan del nostro ultimo incontro con i giovani ed è stata un pò la sintesi anche delle altre giornate vissute insieme. Infatti, si arriva a poter accettare questo chiaro e stupendo invito del Signore che ci dice: ”Seguimi” solo se si ha avuto il coraggio di ascoltare i propri desideri e cercare un tesoro che vale la pena perseguire. E durante il cammino ci si rende conto che in fondo il tesoro sono proprio i talenti che il Signore ci ha affidati. Scoprirli è possibile solo se qualcuno ci ha guardato con amore “fissatolo lo amò” e ha cercato una relazione con noi: “Zaccheo scendi…oggi devo fermarmi a casa tua”.

Questa volta abbiamo riflettuto con i giovani sul testo del Vangelo che racconta della notte trascorsa in riva al lago dopo una pesca fallita e dell’apparizione di Gesù che invita a gettare ancora la rete… Questa storia ci ha offerto uno spunto di riflessione: il Signore che passa fa sempre la differenza, ci fa ributtare la rete, porta la nuova alba. Ci ridà ancora fiducia nella vita e nel futuro!

Dopo un momento di accoglienza e festa subito ci siamo messi in ascolto della Sua parola e della riflessione di Padre Raffaele. Ha fatto seguito poi il lavoro di gruppo e la celebrazione eucaristica. Nel pomeriggio abbiamo continuato con la condivisione che è stata davvero una rete piena di ricchezza che nasce dal cuore che si mette in ascolto. Abbiamo concluso la giornata davanti al Signore, in preghiera, e affidato a Lui il cammino di tutti e di ciascuno.