Il Vangelo di questa domenica, racconta cosa accade quando c'è da compiere un cambiamento nella vita. “Passiamo all'altra riva” è l'invito di Gesù ad andare verso il nuovo e il cambiamento. Quando pensiamo di essere finalmente arrivati, il Signore ci spinge a prendere il largo. La vita è una continua attraversata dove si lasciano delle rive per arrivare ad altri approdi, e ogni volta si lascia il certo per avventurarsi verso il nuovo e l'incerto.

Un bel quadretto tenero che viene interrotto da qualcosa che metterà in crisi la fede dei dodici, che susciterà in loro la domanda che è al centro del Vangelo di Marco: “Chi è costui?”. Si scatena “una grande tempesta di vento”.

La tempesta, simbolicamente, è la resistenza dei discepoli ad andare in terra pagana. Se lasciamo spazio al nuovo, al cambiamento, ecco la tempesta! Ogni passaggio nella vita comporta una tempesta. Le onde sono le paure che emergono in questi momenti: “Sarò in grado di farcela? Riuscirò a gestire questa novità?”. Noi speriamo e sogniamo una vita tranquilla, senza tempeste anche se sappiamo che non è possibile. E se imparassimo, invece, ad affrontare le tempeste: in che modo? Fidandoci di Lui!

E Gesù cosa fa nel bel mezzo di una tempesta? Dorme, come se non gli importasse, o perlomeno è questa la sensazione che hanno i discepoli. Dobbiamo ammettere che non di rado abbiamo anche noi la stessa sensazione. In alcune situazioni Dio sembra assente, sembra che abbia di meglio da fare.

Se Lui non risponde quando e come voglio io, allora si è addormentato. Se Lui non risolve i miei pasticci, allora è lontano e distante. Sicuri che ad essere addormentata non sia la nostra fede? Ecco allora una domanda preziosa: chi dorme? Io o il mio Dio? Dio sembra dormire e non interviene perché vuole lasciare alle nostre capacità, il compito di affrontare le tempeste della vita. Siamo splendidamente e terribilmente liberi.

                                                                                                                                                   don Franco Bartolino

Aggiungi commento

Inviando un commento accetti le politiche di privacy di piccolemissionarie.org
Informativa sulla privacy


Codice di sicurezza
Aggiorna